Giovanni Amighetti

/

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

Giovanni Amighetti (nato il 21 febbraio 1971 a Parma, Italia) è un musicista italiano contemporaneo.

Ha studiato pianoforte classico e ha iniziato a suonare con la band d'avanguardia Fondamenta e il batterista degli AREA Giulio Capiozzo alla fine degli anni ottanta.

 

Con il boom della world music ha iniziato a promuovere in Italia alcuni artisti dell'etichetta discografica Real World. La sua prima produzione di cd world music è "No, Russia cannot be perceived by wit" dei Terem Quartet, realizzata da Schott Musik/Intuition nel 1999. Successivamente lavora in molti progetti in studio e live, spesso collaborando con musicisti della Mari Boine Band (Gjermund Silset, Helge Norbakken, Roger Ludvigsen).

Da ricordare tra gli altri: "Salimie" con Ayub Ogada, "La voce del mondo" con Tiziana Ghiglioni e "Anastasia" con Vladimir Denissenkov.

 

Ha composto musica con Guo Yue per il DVD “Shan Qi Energy of the Mountains” di Ozella Music, 2009.

 

Nel 1996 ha suonato con Ayub Ogada davanti a un pubblico di 500.000 al Colosseo di Roma per la FAO

È cittadino onorario di Santa Cruz, California.

 

Nella musica contemporanea ha lavorato ad alcuni progetti solisti e con Union Nowhere, al cd "Twilight town" di Guido Ponzini assieme  all'ensemble Shan Qi con il flautista cinese Guo Yue. 

 

Ha prodotto "A Distant Youth" di Wu Fei nel 2007, con Fred Frith, Carla Kihlstedt e Helge A. Norbakken. 

 

È anche impegnato in produzioni multimediali che uniscono musica e media digitali interattivi con Arvmusic.

Nel 2009 ha lavorato con Adel Salameh e Naziha Azzouz per "Dardasha" e con Nintendo per i concerti Wii Music Live, nel 2010 è stato produttore principale per il lavoro storico "La musica di Secondo Casadei" di Casadei Sonora con Moreno “il biondo” Conficconi, Vince Vallicelli e Fiorenzo Tassinari. Nel 2012 ha registrato "Windy Valley" con musicisti classici legati a Morricone utilizzando un rig di vecchi sintetizzatori ARP, Prophet e Moog.

 

Amighetti ha collaborato con lo scienziato della Nasa/JPL Michele Vallisneri in "Tales from the Cosmos"  e ha suonato e prodotto il disco di Bernardi con il chitarrista degli Skunk Anansie Martin Kent (Ace) e Michael Urbano intitolato “Re-Birth”.

Nel 2015 esce il cd prodotto artisticamente da Amighetti di Faris Amine "Mississippi to Sahara" per Reaktion/Wrasse Records. È una ricerca molto apprezzata sulle origini della musica blues nella tradizione tuareg. Nominato come miglior album fusion nel 2016 da Songlines e premiato come uno dei 10 migliori dischi tuareg di tutti i tempi.

 

Giovanni ha anche suonato in un altro lavoro correlato al JPL con il chitarrista inglese David Rhodes (chitarrista) (Peter Gabriel), Jeff Coffin (Dave Matthews Band), Wu Fei, Paolo Vinaccia e Roger Ludvigsen chiamato "The Fermi Paradox”. Sempre nel 2015 è il suo incontro di produzione con Officina Zoe e Mari Boine per "La notte della Taranta”.

 

Nel 2018 ha registrato pianoforte e sintetizzatori per "A classic improvisation" un’idea di creare musica classica contemporanea direttamente nelle sessioni di studio insieme a Tiziana Ghiglioni e Angela Benelli. Ha inoltre lavorato dal vivo con i percussionisti Sidiki Camara e Trilok Gurtu, il compositore Ray Lema e come ospite con L'orchestra Popolare La Notte della Taranta diretta da Daniele Durante.

 

Nel 2020 durante la pandemia di covid-19 ha contribuito a portare il progetto Taranta di Daniele Durante al Castello Sforzesco di Milano per un concerto unico di quell’ensemble in quell'anno. È stato anche musicista e coordinatore artistico per la registrazione musicale e video di Italy for China al Teatro Asioli Correggio - Festival Ahymé con Daniele Durante, Franco Mussida della Premiata Forneria Marconi, Moreno Conficconi di Extraliscio, Fiorenzo Tassinari e tanti altri.

Releases